COVID-19 e malattie infettive: Il ruolo chiave della prevenzione direttore scientifico Dott.ssa VENTURINI TIZIANA

COVID-19 e malattie infettive: Il ruolo chiave della prevenzione direttore scientifico Dott.ssa VENTURINI TIZIANA

NON ACQUISTABILE SINGOLARMENTE - GRATIS SOLO SE ACQUISTI UN CORSO FAD

Di alcune malattie, quando ne sentiamo risuonare il nome, abbiamo come la certezza che siano un brutto ricordo del nostro passato. Di molte, addirittura, faremmo fatica a ricordare i sintomi e gli effetti. Quello che invece dovrebbe preoccuparci, in effetti, è che malgrado gli sviluppi della ricerca e della medina non soltanto non sono davvero scomparse, ma in alcuni casi si stanno pericolosamente riaffacciando. 

 Un nuovo coronavirus (SARS CoV-2) è stato identificato il 9 gennaio 2020 dal CDC cinese come agente causale di un cluster di polmonite segnalato il 31 dicembre 2019 dalla Commissione Sanitaria Municipale di Wuhan (Cina) all’Organizzazione Mondiale della Sanità per l’epidemia verificatasi nella città di Wuhan, nella provincia cinese di Hubei. cina non soltanto non sono davvero scomparse, ma in alcuni casi si stanno pericolosamente riaffacciando. 

I coronavirus (CoV) sono un’ampia famiglia di virus respiratori che possono causare malattie da lievi a moderate, dal comune raffreddore a sindromi respiratorie come la MERS (sindrome respiratoria mediorientale, Middle East respiratory syndrome) e la SARS (sindrome respiratoria acuta grave, Severe acute respiratory syndrome). Sono chiamati così per le punte a forma di corona che sono presenti sulla loro superficie.

I coronavirus sono comuni in molte specie animali (come i cammelli e i pipistrelli) ma in alcuni casi, se pur raramente, possono evolversi e infettare l’uomo per poi diffondersi nella popolazione. Un nuovo coronavirus è un nuovo ceppo di coronavirus che non è stato precedentemente mai identificato nell'uomo. In particolare quello denominato provvisoriamente all'inizio dell'epidemia 2019-nCoV, non è mai stato identificato prima di essere segnalato a Wuhan, Cina a dicembre 2019.

Nella prima metà del mese di febbraio l'International Committee on Taxonomy of Viruses (ICTV), che si occupa della designazione e della denominazione dei virus (ovvero specie, genere, famiglia, ecc.), ha assegnato al nuovo coronavirus il nome definitivo: "Sindrome respiratoria acuta grave coronavirus 2" (SARS-CoV-2). Ad indicare il nuovo nome sono stati un gruppo di esperti appositamente incaricati di studiare il nuovo ceppo di coronavirus. Secondo questo pool di scienziati il nuovo coronavirus è fratello di quello che ha provocato la Sars (SARS-CoVs), da qui il nome scelto di SARS-CoV-2.

Inoltre, le cellule di memoria presenti all'interno dei linfociti citotossici - che sono principalmente deputati alle difese antivirali - esprimono sulla superficie molecole caratteristiche di cellule che hanno esaurito la loro funzione, ovvero, che sono anch'esse spente. Queste osservazioni potrebbero avere implicazioni sia teoriche, per comprendere meglio come il sistema immunitario venga modificato dal virus, sia pratiche. Dalla data di sviluppo delle infezioni di è vista una forte espansione  del  virus  in tutto il mondo e, alla data odierna, sono  ancora difficili da definire  le conseguenze sanitarie,  economiche e sociali della pandemia che si sta vivendo.   

OBIETTIVI SPECIFICI

·         epidemiologia  delle malattie

·         modalità di trasmissione della malattia;

·         sintomatologia  e diagnosi

·         misure di prevenzione

·         aspetti legali e sociali

30 Crediti ECM
Corso FAD con invio materiale telematico e giornata propedeutica facoltativa finalizzata ad indirizzare lo studio a domicilio.

ISCRIVITI:

Si definisce Formazione a Distanza (FAD) l'insieme di attività didattiche svolte all'interno di un progetto educativo che prevede la non compresenza di docenti e discenti nello stesso luogo. La formazione a distanza è uno strumento che permette di abbattere le barriere spazio-temporali caratteristiche della formazione tradizionale, adattandosi alle esigenze di luogo e di tempo del discente. Il materiale didattico a disposizione del discente per la formazione può essere sia in formato digitale che cartaceo, possono far parte della formazione video, presentazioni, dispense, etc., per ogni sessione formativa, sia essa un video, un pdf o una presentazione è calcolato il tempo di apprendimento, la somma del tempo di apprendimento di ogni singola sessione del corso FAD andrà ad indicare la durata del corso stesso. Il questionario di valutazione finale è costruito secondo le regole imposte dal Ministero, deve essere completato sul sito è possibile ripeterlo 3 volte.

Solo corso FAD: 0,00 €

Per confermare l'iscrizione è necessario il versamento della quota; il solo invio della scheda di preadesione non è a garanzia del posto stesso.
Le iscrizioni si intendono perfezionate esclusivamente al ricevimento della scheda e ricevuta di pagamento.
Si potrà richiedere la cancellazione dell'iscrizione (relativo rimborso) esclusivamente entro giorni 10 dalla data del versamento; oltre tale termine non saranno effettuati rimborsi.

Per motivi organizzativi la Direzione si riserva di spostare la data del corso e di sostituire i docenti.

Informazioni:
Telefono 0376 380933 - Cell. 371 3175625 - FAX 0376 1540087 - formazionecorsiecm@gmail.com

Indietro